Europa, Spagna

BARCELLONA, LE OPERE DI GAUDI’: CASA BATLLO’

0 1661

Casa Batllò (1904-06) venne commissionata a Gaudì dalla ricca famiglia Batllò e tutti i guadagni ottenuti dalla sua realizzazione li destinò per il grande progetto della Sagrada Familia. Rappresenta una delle opere più vivaci di Gaudì, coprì tutta la facciata ed i tetti della Casa Batllò con maioliche  di vari colori formando i suoi classici mosaici.

Personalmente casa Batllò è la mia preferita tra gli edifici di Gaudì che ho visitato nelle mie vacanze catalane.

Casa Batlò - pozzo di luce

Casa Batlò – pozzo di luce

La facciata è decorata con eccezionali linee curve e e vari colori, ricca di vetro, maioliche e ceramiche. Per le sue decorazioni sulla facciata la cosa è conosciuta anche come Casa dels ossos”, potete intuire dal nome, casa delle ossa, ciò perchè le colonne di pietra che l’arricchiscono rimandano alla forma delle ossa.

Le parti visitabili sono 5: si inizia con L’ATRIO E LA SCALA. Dell’atrio è pregevole il soffitto ricco di forme curve, ammirate sono le porte e gli infissi. Si prosegue salendo la scala elicoidale, dove alla sommità si apre il  PIANO NOBILE (la planta noble), un appartamento di 700m2, dove viveva la famiglia Batllò. Ci si può aggirare nei corridoi, ammirare le camere, la cucina, i locali di servizio, soffermarsi davanti alla grande vetrata che si ammira camminando dal Paseo di Gracia.  La grande vetrata è regolata da un sistema di pesi e contrappesi che derminano l’alzata e l’abbassamento dei vetri.

Casa Batlò - scala

Casa Batlò – scala

Continuando su per le scale verso il terrazzo, si può ammirare il “POZZO DI LUCE” interno al palazzo. Il pozzo è addornato con ceramiche in differenti tonalità di blu, azzurro, celeste. Questo spazio grazie ai giochi di luce dati dalle finestre concave dona la sensazione di trovarsi in fondo al mare.

 La MANSARDA, prima di giungere al tetto si può girare all’interno di questo spazio, dove le volte del soffitto ricreano la cassa toracica di un animale. Nel caso quella di un dragone, Gaudì vi si ispriò guardando quella delle balene. Queste volte oltre che meravigliose, sono anche un fantastico sitema di circolazione dell’aria.

Il percorso culmina con la VISITA DEL TETTO,  talmente ondulato e ricorperto di scaglie di ceramica, tanto da donargli le sembianze di un drago ucciso senza testa nè coda che giace ucciso da una spada, con l’impugnatura a forma di croce, da San Jordi.

Anche i comignoli sono pensati in maniera funzionale e non solo estetica. Il vento non può impedire l’uscita del fumo, grazie ai cappellini che li ricoprono, addornati con le ceramiche colorate tanto care a Gaudì.

 


 

Booking.com

About the author / 

Alex975

#Blog di #viaggi con attenzione all'Europa ed all'Italia. Sempre a scovare posti insoliti. #travelbloger con una città nel cuore #Praga

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

REGISTRAZIONE

Log In

Seguici su:

Visit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On TwitterVisit Us On YoutubeVisit Us On Pinterest

Newsletter

NightLife

  • RESTURANT CLUB JAMES DEAN – PRAGA

    Adoro lo stile del James Dean, ristorante, bar e club in piena Old Town, ad un centianio di merri dalla Piazza dell’Orologio. Locale è ispriato allo stile accativante di James Dean, ed al fascino di Marilyn Monroe. Si è accolti da sorridenti cameriere, vestite in stretti abiti blu come nell’ America degli anni ’50-60. Le…

Cibo e Sapori

  • Praga ed il suo street food

    Praga è città dove si può assaporare del buon e classico street food, in tutte le stagioni, dal salato al dolce.  Assai facile potersi fermare in qualche chiosco nelle principali piazze ed imbattersi in qualche mercatino, festival od evento, dove mangiare e bere birra a prezzi molto lowcost. Due piazze dove troverete sicuramente dello street…

Seguici su: